Autore Topic: FERMARE IL DECLINO DELL’ITALIA E COSTRUIRE UNA EUROPA CONFEDERALE  (Letto 1589 volte)

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 141
    • Mostra profilo

Nella prima nota ufficiale di questo nuovo partito < portavoce del popolo sovrano > non potevamo non iniziare dal STIGMATIZZARE  un vero e proprio sistema perverso, inserito nella finanza pubblica, sottolineando  non la tecnica giuridica, che ben pochi capirebbero data la immane complessità, ma gli effetti che invece tutti capiscono, in quanto sono ferite che sanguinano sempre di più.
Fiscal compact MES  ESFS e clausole di salvaguardia iva.  La prima costa 1.130 miliardi in 20 anni, la seconda a pieno regime costerà oltre 125,  per la precisione 125, 396 miliardi, ( versati circa 14 miliardi ) ESFS  44 miliardi già versati  che ha sostituito il Mes e dulcis in fundo, le clausole iva costate effettivamente oltre  125 miliardi veri  dal 2011 ad oggi. ( in realtà sono già costate molto ma molto  di più )
Mentre Mes ed Esfs di fatto sono  partite di giro contabile,  teoricamente non devono costituire passivi  di bilancio  in quanto controbattuti da  attivi finanziari, ma  in ambito UE, diciamo anzi, che sarebbe come aver distaccato una parte in pareggio costante, che ad oggi vale oltre 58 miliardi del bilancio, su cui lo stato italiano di fatto ha perso la sua giurisdizione, cedendolo completamente ad entità terze, sebbene entrambi i sistemi siano OPACHI, ovvero, dalle attività conseguenti o giuste o sbagliate che siano, i trattati che li hanno creati e costituiti, non  faranno mai scaturire  alcuna responsabilità per i gestori dei detti fondi, che alla fine della raccolta delle  contribuzioni  arriveranno a sfiorare i circa 700 miliardi extra BCE.  All'Italia spetta una contribuzione pari a poco meno del  18%.
Nel ESFS lo stato prestatore è in percentuale quasi tutto tedesco, mentre nelle perdite da mancata restituzione Greca,  l’Italia partecipa al 18%? Questa  è una assurdità, sarebbe come stabilire che il 10% non dovuto dall'Italia diventa dovuto nel MES e rimborsato per differenza  alla Germania per l’appunto per il quasi  10% in più che non era affatto dovuto. 
Si invita  a leggere la seguente fonte: https://www.money.it/clausole-di-salvaguardia-aumento-IVA-cosa-sono-chi-ha-introdotto, per comprendere sommariamente cosa sono  le  assurde clausole iva e cosa comporta il non farle scattare.
Si è costituito un sistema perverso mediante il quale il governo italiano  si   obbliga a trovare nella finanza pubblica la sistematica copertura finanziaria dal disavanzo ( deficit strutturale)  che arriva o dall'abbattimento delle spese o dall'aumento delle imposte indirette, ma anche di  quelle dirette, ‘sine die’.
Ora, immaginiamo un essere umano con un arto amputato a cui un altro individuo ( che potrebbe essere o sano o anche con un arto amputato.... ) gli si ordina di sopportare un maggior carico  come nell’ esempio  di uno zaino sulle spalle che pesava poniamo inizialmente  50 chili nel 2011, 52 nel 2012, 56 nel 2013, 60 nel 2014, 66 nel 2015, 72 nel 2016, 80 nel 2017, 88 nel 2018 e 95 del 2019.
Nel 2020 questo sistema assurdo obbligherà ad uno zoppo di arrivare sino a 118 chili di peso e se vuole evitare di caricarsi di quel peso, deve aumentare  le imposte  indirette di quasi tre punti di pil, prendere letteralmente dalla collettività oltre 60 miliardi ( tutti gli anni da ora in avanti )  per pareggiare un deficit?
Tutti i pesi sommati fra loro hanno  costituito un macigno fiscale,  che determina di fatto una deviazione di quasi 5 punti di pil,  tanto quanto vale  il fiscal compact, quindi ora abbiamo due volte il fiscal compact sul groppone, ma che nel futuro farebbe in modo   di far arrivare l’iva anche al 27%, con l’aggravante  che i governi dovrebbero  disinteressarsi  in tutto ciò  della vita delle persone che  dovrebbero sostenere quel peso fiscale semplicemente da  criminali?
Se lo zoppo muore, chi sostiene più quel peso?
Ma se tutto è studiato per uccidere lo zoppo va da se, che è questo l’obiettivo?  Abbiamo bisogno di altro per comprenderlo bene o no?
Privare di fatto  la sostenibilità dei conti pubblici a lungo andare, creando una pressione spaventosa sui costi dell’apparato statale , mediante la creazione artificiosa di  una vera e propria buca il cui  scavo viene imposto al  prigioniero sempre a sue spese  in attesa di ricevere il  colpo di grazia per essere UCCISO quando lo decide il giustiziere del rigore?
Bisogna rimarcare che tutti i mezzi finanziari destinati dalla piovra europea devono essere ricavati dalle  risorse private dei cittadini Europei.
Cioè sono i cittadini che pagano direttamente alla Ue le risorse di cui la Ue si avvale per finanziare fondi che vanno in partite di giro contabile a rimborsare gli stati che hanno messo soldi nel European System of Financial Supervision,  cioè sarebbero le banche tedesche, che hanno escogitato il sistema per essere rimborsate dai soldi prestati a stati europei in difficoltà ( Grecia ) che non potevano rimborsare Goldman?
Ma non a tutti gli europei sono state inflitte queste punizioni corporali gravissime, infatti bisogna studiare a fondo  a chi sono state imposte le clausole iva in UE. Nel 2011 furono  imposte al governo Berlusconi, sotto i colpi di una manovra speculativa imposta dalla Germania per la modica cifra di 9 miliardi di euro.
Questo Partito chiede con forza la costituzione di una commissione di inchiesta internazionale giudiziaria presso le corti preposte,  per far luce su quanto avvenuto nel 2011 senza se e senza ma,  sospendere con DL  tutte le procedure chiamate clausole di salvaguardia  e in attesa della dovuta chiarificazione atta ad accertare responsabilità di stati nella speculazione del 2011, far condannare se accertato,  gli stati colpevoli definiti CANAGLIE al risarcimento dei danni oggettivi economici e finanziari  e mai più aderire ad obblighi imposti nel sistema siffatto, che oggettivamente nascondono solo ed esclusivamente intendimenti vessatori e criminali che nulla hanno a che fare con la civile convivenza fra i popoli europei.
Il popolo sovrano italiano li conosce da 9 anni i colpevoli di tutto questo ed è assetato di giustizia vera, non delle rinunce alla democrazia sistematica  che stiamo pagando , in cui una nazione per sporchi interessi economici ha spinto tutta l’Europa a cadere in un baratro   da cui se non si ferma immediatamente il declino provocato,  finirà per disgregare quello che  fu sancito  per scongiurare soprattutto  i conflitti  nei popoli europei costati in 40 anni oltre 200 milioni di morti.
Ecco qua l’è il supremo principio della UNIONE EUROPEA e non della creazione di un mero protettorato tedesco, che governanti (recidivi storici ultra conosciuti ) fra i peggiori mai partoriti tutti o quasi provenienti dalla Germania EST ed  aiutati da sporchi interessi coloniali  francesi ( Africa del Nord ) e premiati soprattutto da una Europa unita  insieme alla Ex Unione Sovietica che rinunciarono subito  dopo Norimberga  al risarcimento dei danni di guerra causati da Hitler e dal nazismo.
La rinuncia al risarcimento dei danni di guerra,  ha di fatto consentito la ricostruzione post bellica e poi alla riunificazione delle due Germanie nel 1989 ( Reagan e Gorbaciov ).
Autorevoli storici e statisti di fama mondiale avevano previsto  quanto oggi sta avvenendo di nuovo e quindi la Germania  doveva restare separata e non invece  aiutata a  farla  ridiventare nuovamente  minacciosa e subdola  in poco più di 32 anni.
La egemonia tedesca  ha   causato di fatto la BREXIT,  senza troppe storie giri di parole   o revisionismi inutili, in quanto è storia odierna che i governi tedeschi in 32 anni  hanno tentato di realizzare la stessa truffa  agli inglesi,  con l’aggravante che sono stati proprio i famosi leoni  inglesi che per evitare di  innescare un nuovo conflitto nucleare insieme alla Francia di De Goulle  decisero inizialmente di soprassedere ai detti risarcimenti di guerra.
Evidentemente il mare di sangue versato, è stato deliberatamente dimenticato, infatti la Germania si è vendicata prima della Grecia e poi si sta vendicando dell’Italia con falsi accordi con la Francia del Macron e prima ancora aveva tentato già  di  colpire l’Inghilterra, per ridurci alla Grecia il resto, tutto il resto, con  le crisi economiche la immigrazione è soltanto ed unicamente una terribile conseguenza di un più grande disegno che sta mietendo vittime e ha di fatto distrutto il SOGNO DI UNA EUROPA UNITA DEI POPOLI.
PARTITO DI SOVRANITA’ POPOLARE.
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia