Autore Topic: Prescrizione del grado successivo in un processo.  (Letto 217 volte)

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 279
    • Mostra profilo
Prescrizione del grado successivo in un processo.
« il: Gennaio 15, 2021, 07:33:34 pm »
Questo è un post un po' provocatorio e forse più adatto a un social.
Voglio però buttare lì questa proposta perché la magistratura e il processo della giustizia in Italia non funzionano per molti motivi e questa è una delle tristi realtà che permettono di scardinare la nostra costituzione.
La proposta è semplice: dovendo porre un termine temporale inderogabile a molti processi non cancellerei il reato ma i gradi successivi di giudizio.
Faccio un esempio: viene emessa una sentenza di primo grado.
Se l'esito è l'assoluzione ritengo già discutibile procedere con gli altri gradi (a meno che non sia provata la malafede del giudice o intervengano fatti di estrema rilevanza).
Se la sentenza è di condanna, più o meno grave, entrambe le parti possono ricorrere al secondo livello di giudizio per modificare la sentenza cercando una assoluzione o una pena più grave.
La sentenza non è quindi definitiva, e se i tempi di prescrizione del reato intervengono prima della fine questo viene cancellato.
A me sembrerebbe più equo tenere in considerazione la sentenza di primo grado, che in caso di prescrizione diventerà definitiva.
Diventa quindi fondamentale per chi è stato condannato in primo grado dimostrare velocemente la sua innocenza e allungare i tempi del processo diventerebbe l'ultimo dei suoi problemi.
Si avrebbe almeno una sentenza.