Autore Topic: Cosa siamo disposti a fare?  (Letto 910 volte)

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 209
    • Mostra profilo
Cosa siamo disposti a fare?
« il: Dicembre 07, 2019, 07:48:37 pm »
Come dice il presente articolo: cosa siamo disposti a fare?

Chi ha intenzione di rappresentare un intero popolo, mette in atto esclusivamente attività per il bene comune. Il bene comune, non è solo rispettare la libertà, consolidarla diffonderla e fare cultura nel merito. ( questa  è soprattutto  la costruzione filosofica o ideologica ). Il vero bene comune per questo partito, significa  che è per  tutta la comunità che ha il diritto di godere del bene primario in assoluto  che è la vita di tutti. Garantire una esistenza dignitosa a partire dal nemico e a finire all'amico.
I nemici ( perchè esistono e sono reali), gli si dimostra che non può più essere nemico. All'amico gli si dimostra che è un bene essere amico sempre.
F A R E

non solo le chiacchiere, quanto fatti concreti, non solo filosofia, quanto benessere concreto  e  non solo quello ideale.

Il fatto concreto concatenato al benessere, è solo ed esclusivamente  la garanzia della vita dignitosa per tutti e l'azione successiva immediata, è quella di  abbattere chi  impedisce questo proposito, come è di fatto in essere.

La irrilevanza sommata a tutte le altre, costituisce forza determinante, perchè si è irrilevanti esclusivamente rispetto alle istanze di una azione governativa in atto  che oramai è completamente miope, rispetto agli insormontabili problemi che ha pesantemente creato e che sono  esistenti, dal massimo sistema, al minimo problema  nel locale.

La sofferenza di troppi è oramai intollerabile e quindi, è arrivato il momento di agire.

I livelli sono due:
1) ricerca fra gli 'irrilevanti' della unione vera
2) risolvere per quel che ci è possibile 'risolvere', da subito.

Il partito che rappresenta il popolo sovrano come sua priorità assoluta compie azioni sinergiche sul lato del welfare diretto.

Sostegno al reddito mediante la creazione di economia circolare controllata. Creazione del sistema della liquidità aggiuntiva a favore sia della casalinga sia dei pensionati, sia delle partite iva ( tutte e nessuna esclusa )  e da cui deve ottenere forza finanziaria primaria per aumentare la qualità e la quantità della massa popolare che deve seguire la sua politica per avere i numeri necessari per determinare il cambiamento dove occorre il medesimo selettivamente.
Questa è la mission!
IL PARTITO DI SOVRANITÀ  POPOLARE

 




« Ultima modifica: Dicembre 07, 2019, 07:56:29 pm da Luigi Intorcia »
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 260
    • Mostra profilo
Re:Cosa siamo disposti a fare?
« Risposta #1 il: Dicembre 07, 2019, 08:37:56 pm »
Hai un po' anticipato un post che volevo scrivere col nome: "La differenza".
In questo periodo in cui tutti hanno la verità in punta di labbra e la soluzione in tasca la differenza a nostro favore è che già oggi potremmo applicare la nostra soluzione.
L'appello diventa quindi: abitate in un piccolo comune dove la gente ha deciso di cambiare davvero le cose?
Non ha importanza che sia il Partito Sovranità Popolare a governare, basta chiedere.
Noi la soluzione ce l'abbiamo, funziona, e ci interessa che sia applicata per il bene comune.
Non la teniamo in tasca.
Non diremo che faremo, che oggi serve tirare la cinghia pensando a chissà quale miracoloso futuro.
Oggi, oggi stesso, se una qualsiasi realtà popolare fatta di persone che vogliono cambiare e sono disposte a darci fiducia, possiamo fornire una soluzione che funziona, perché è quella scritta nella costituzione; perché la truffa di cui siamo vittime è talmente assurda e sgangherata che serve una costante pressione mediatica per farla stare in piedi.
E ripeto, non c'è pretesa che ad applicare la soluzione sia il Partito Sovranità Popolare.
Non ci prendiamo l'esclusiva, perché l'interesse non è nostro ma del popolo.

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 209
    • Mostra profilo
Re:Cosa siamo disposti a fare?
« Risposta #2 il: Dicembre 07, 2019, 08:48:27 pm »
Bruno, scrivilo lo stesso.
Non farti problemi.
Luigi
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia

Antonietta Basile

  • Iscritti
  • Full Member
  • *
  • Post: 176
    • Mostra profilo
Re:Cosa siamo disposti a fare?
« Risposta #3 il: Dicembre 10, 2019, 04:13:54 pm »
Questo per quanto riguarda noi; però sono curiosa di sapere cosa sono disposte a fare le persone ecco perché gli giro la domanda.
Cittadini, popolo italiano cosa siete disposti a fare? Un proverbio dice: "una mano lava l'altra e tutte e due si lavano la faccia", ebbene, la prima mano è la politica la seconda siamo noi.  Un partito per poter essere incisivo ed efficace ha bisogno di persone che lo sostengono e si impegnano in prima persona e concretamente. Da qui la domanda: Cosa siete voi disposti a fare?

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 260
    • Mostra profilo
Re:Cosa siamo disposti a fare?
« Risposta #4 il: Dicembre 10, 2019, 10:15:59 pm »
Se posso dare un suggerimento il dovere del popolo è quello di sorvegliare vigili le istituzioni; dare fiducia a chi se la merita (e a sua volta dà fiducia al popolo) e bastonare chi vuole privare della libertà e dei diritti gli altri per un suo fine personale.