Autore Topic: MASCALZONI  (Letto 1451 volte)

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 226
    • Mostra profilo
MASCALZONI
« il: Maggio 02, 2020, 10:50:37 am »


A questo link https://sovranitapopolare.net/forum/index.php?topic=263.msg969#msg969 è stato documentato punto per punto come agiscono le società di rating. Ma proprio due giorni fa, la terza fra le società di rating, esattamente   Fitch (le altre due sono Standard and Poor e Moodys), si azzarda a  declassare  con un rapporto ridicolo, il rating del debito pubblico italiano a BBB-  cioè un gradino appena superiore alla  carta straccia a tal proposito  leggere qui    https://24plus.ilsole24ore.com/art/l-impatto-taglio-cieca-fitch-btp-italiani-ADGTdTN, valutando il cosiddetto outlook che tradotto  in italiano significa prospettiva!

L'unica notizia di un'azione giudiziaria legittima  è stata promossa dal CODACONS https://www.teleborsa.it/News/2020/05/01/codacons-esposto-contro-fitch-a-procura-roma-per-manipolazione-mercato-dopo-taglio-rating-italia-19.html#.Xq1LfRQzZdg.

Chiunque altro in causa ha taciuto

La prospettiva, però non è in funzione della capacità di rimborso, ma nella prospezione di un aumento del rischio generale per il conseguente  aumento del volume del debito, che determina  a sua volta la quotazione di un volgare derivato chiamato CDS(Il credit default swap (CDS) è uno swap che ha la funzione di trasferire il rischio di credito. È classificato come uno strumento di copertura ed è il più comune tra i derivati creditizi ), titoli meramente assicurativi slegati dai titoli del debito pubblico corrispondenti, mai emessi da alcuna nazione al mondo   e questa agenzia di criminali, mentre accuratamente scrive che è solo più rischioso, ( in poco più di  4  righe cosa credete che siano?) nel rapporto che emette, EVITA  DI SCRIVERE IL MOTIVO DELL'AUMENTO DEL DEBITO! DI CONSEGUENZA AUMENTA IL VALORE DEL CDS ( AUMENTO NEL PORTAFOGLIO DEL POSSESSORE DEL DERIVATO E DA QUI IL CONFLITTO DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI CHI EMETTE TITOLI DEI DEBITI SOVRANI  E CHI EMETTE  IL CDS CHE HA TUTTO L'INTERESSE A VEDERSI REMUNERATO MOLTO DI PIU' ATTRAVERSO   L'AUMENTO  IL VALORE DELLO SPREAD,  CHE AUMENTA IL VALORE DEGLI  INTERESSI SUI TITOLI DEL DEBITO A COLPI DI MILIARDI AL GIORNO SENZA FARE ASSOLUTAMENTE NULLA!)

Ovviamente demotivando il rapporto sulla causa / effetto da cui deriva il maggior debito,  risulta che i titoli del debito, devono essere ceduti da chi li possiede,  in quanto sarebbero un gradino appena superiore a  spazzatura e che per tenerli ancora,  sia lecito  chiedere  più interesse allo stato che li emette,  diventando lo stato, come  una vacca da mungere a spese dei cittadini, con casse statali  a zero e poi, permettendo la deviazione nelle loro costituzioni, che da circa 35 anni accettano come diritto   la contrattualistica speculativa nelle loro legislazioni, facendo passare per lecito quelle che sono truffe criminali.
Attraverso il meccanismo del rendere lecito ciò che è illecito è esistito e continua ad esistere  un drammatico travaso di immani risorse, che vanno a confluire esclusivamente  nelle casse delle banche e a cui un primo ministro italiano  5 giorni fa ha osato  chiede di avere il buon cuore?

MA E' MAI POSSIBILE CHE LE ISTITUZIONI FINANZIARIE ITALIANE E  MONDIALI PERMETTANO QUESTO SCIACALLAGGIO SENZA COLPO FERIRE?

E' bene precisare , che questi CRIMINALI, intanto sopravvivono, se non con contratti miliardari in dollari , se e solo se, hanno valutazioni da fare, ma la valutazione alla fine è una OPINIONE, quindi lo spread che si innesca, deriva da opinioni, ovvero una suonata alla carica alla  speculazione sul debito sovrano italiano che diventa carne di porco.

Un imbecille cosa scriverebbe ora?
Ebbene, un grande imbecille, si metterebbe ad elencare quali sono le società di rating, dove sono basate, chi le controlla e dulcis in fundo farebbe un parallelo con i rapporti del 2008 rilasciati 24 ore prima che si annunciasse il fallimento della 4a banca d'affari americana.....

Un imbecille qualsiasi dopo aver elaborato  uno  scritto forbito, ricco di fatti  di percentuali e di numeretti  fedelmente riportati, deve fare molta  attenzione a non scrivere 0,2134, ma più precisamente deve riportare 0,2132 perchè sarebbe accusato da altrettanti iper imbecilli di aver fatto l'errore gravissimo per lo 0.002 di percentuale diconsi 2 millesimi, mister prezzemoli, meglio definiti  buffoni e pappagalli da due soldi bucati e l'imbecille che si uniforma a questi deficienti pretenderebbe pure di farlo capire?

E ALLORA, BISOGNA RISALIRE ALL'ELENCO DEI MASCALZONI  E FORSE E' MOLTO PIÙ CHIARO. Per definizione sono mascalzoni:
1) tutti i principali giornali telegiornali talk  economici in Italia, Europei, Asiatici, Americani, Africani e Australiani  che evitano di scrivere che sono OPINIONI IDIOTE;
2) tutti gli economisti italiani che evitano di scrivere che sono OPINIONI IDIOTE;
3) tutte le autorità finanziarie italiane che evitano di scrivere che sono OPINIONI IDIOTE;
4) tutte le autorità giudiziarie italiane che evitano di scrivere che sono OPINIONI IDIOTE ( MA NON DENUNCIANO GLI AUTORI NEMMENO, ED E' GRAVISSIMO);
5) tutte le autorità di vertice rappresentative degli stati a partire dall'Italia sino ad arrivare a quelle di tutto il mondo,  che evitano di dichiarare e di scrivere che sono OPINIONI IDIOTE;

TUTTI QUESTI MASCALZONI IN ELENCO EVITANO ACCURATAMENTE DI DICHIARARE O DI SCRIVERE CHE PER EMETTERE MONETA A CHIUNQUE STATO LO FACCIA, NON COSTA NULLA!

SI CONCLUDE CHE LE ECONOMIE MONDIALI SONO IMBRIGLIATE DAL NULLA.

Se sono imbrigliate dal nulla, valutate con idiozie e pregiudicate da criminali  ( e lo sono  oltre ogni ragionevole dubbio ) l'unica soluzione mondiale per spezzare  il mondo finanziario speculativo  è metterlo fuori legge SE LA FINANZA GLOBALISTA MONDIALE  INTENDE RIVOLGERE LE SUE BECERE  'ATTENZIONI' VERSO GLI STATI.

PER LEGGE:

1) ELIMINARE LA VALUTAZIONE RATING SUI DEBITI SOVRANI, OVVERO PUNIRE I RESPONSABILI CON LEGGI INTERNAZIONALI ESEMPLARI, CON IRROGAZIONE ANCHE DI ERGASTOLI AGLI AUTORI
2) ELIMINARE I DIFFERENZIALI DI RENDIMENTO SE I TITOLI SONO INTERNAZIONALMENTE CEDUTI, CIOÈ I TITOLI DEL DEBITO DI OGNI SINGOLO STATO  HANNO  RENDIMENTI IDENTICI  ( FINE DEL DOMINIO GERMANOCENTRICO IN EUROPA E QUINDI IN ITALIA ).

SI OBIETTERÀ: MA LA GERMANIA NON LO SOTTOSCRIVE, PER INTERESSI NAZIONALISTICI? MA GLI USA NON LO SOTTOSCRIVE PER INTERESSI NAZIONALISTICI?  LA RISPOSTA UNICA E' CHE NON SONO OGGETTO DI FINANZIAMENTI INTERNAZIONALI, DA PARTE DI ISTITUTI FINANZIARI SOVRANAZIONALI  OVVERO SONO NON QUOTABILI E CHI LI ACQUISTA  NON RICEVE  ALCUNA PROTEZIONE GIURIDICA.  IN ALTRI TERMINI NON ENTRANO NEMMENO NEI BILANCIO DI CHI LI HA ACQUISITI, SONO DEI PURI E SEMPLICI  FANTASMI FINANZIARI INESISTENTI E QUINDI  SONO  A  RISCHIO E PERICOLO ACQUISTARLI ESCLUSIVAMENTE PER CHI INTENDE ACQUISIRLI.

OGNI STATO CHE PARTECIPA AD ACCORDI INTERNAZIONALI, HA IL DIRITTO DI EMETTERE LA SUA MONETA DI STATO.

QUESTA E' LA SOLUZIONE PER STRONCARE DEFINITIVAMENTE LA SPECULAZIONE FINANZIARIA, OVVERO TRATTARLA DA ATTIVITÀ ILLECITA DEL PURO GIOCO D'AZZARDO, CHE NON DEVE  RICEVERE  ALCUNA TUTELA GIURIDICA CHIUNQUE LA ESERCITI. E' CARTA STRACCIA IN OGNI FATTISPECIE GIUDIZIARIA IN PARTENZA E IN ARRIVO DERUBRICANDONE I CONTRATTI A PARTIRE DAI CDS.

A MALI ESTREMI ESTREMI RIMEDI, PERCHÉ NON DEVE MAI PIÙ  AVVENIRE CHE UN BALORDO SENZA ALCUNA RESPONSABILITÀ CHE HA VERSO COLORO CHE ELEGGONO A CARICHE POLITICHE O SOGGETTI RAPPRESENTATIVI DEGLI STATI DEMOCRATICI, OVVERO I CITTADINI,  SIANO SOTTO IL RICATTO DELLA VALUTAZIONE DA RATING RAPPRESENTATA DA UNA STRADA MERAMENTE  CREATA ARTIFICIALMENTE E  OBBLIGATORIA DA CUI DERIVI LA SOPRAVVIVENZA DEI POPOLI DI OGNI NAZIONE AL MONDO INTERO.
O SI AGISCE COSI' O SE SI LASCIANO CONTINUARE AD AGIRE INDISTURBATI QUESTI CRIMINALI, ANDREMO DIRITTI DIRITTI VERSO UNA NUOVA LOTTA MONDIALE, MA NEL FRATTEMPO NEL FRAGOROSO SILENZIO ASSORDANTE DELLE ISTITUZIONI ITALIANE  RICORDIAMOCI TUTTI INDISTINTAMENTE,  CHI RINGRAZIARE DEL GRANDE SERVIZIO ALL'UMANITÀ' CHE QUESTI CRIMINALI ASSOLVONO.

ABBATTERE I CONTRATTI DA SPECULAZIONE FINANZIARIA TUTTI E NESSUNO ESCLUSO, NON SOLO NEL DIRITTO ITALIANO, MA MONDIALE E  METTERLI FUORI LEGGE,  QUESTA E'  E SARA' LA VERA  RIVOLUZIONE DEL 22 SECOLO

QUANDO UN LIBERISTA LEGGERA' QUESTA NOTA, STORCERÀ IL NASO?

CHI E' VITTIMA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO, E TU AMICO LIBERISTA, LA PROSSIMA VOLTA, IMPARA CHE ALL'EGOISMO CORRISPONDE IL CONTRO EGOISMO, MA CHE IL PRIMO QUELLO DI CUI  HAI TACIUTO  E' STATO IN CIRCA 65 ANNI   LIBERO DI COMPIERSI IN TUTTE LA SUE NEFANDEZZA E SICCOME RISULTA CHE  TU AMICO  LIBERISTA, NON HAI FATTO MAI NIENTE PER DIFENDERE CHI NE E' VITTIMA, A SUA VOLTA CHI HA SUBITO I CRIMINI  HA IL DIRITTO DI DIFENDERSI ED ECCO PERCHÉ'  TU LIBERISTA,  SEI COLPEVOLE E VAI PUNITO COSTI QUELLO CHE COSTI, ANCHE A COSTO MI MANDARE FALLITE INTERE ISTITUZIONI CANAGLIA QUELLE CHE SIN ORA HANNO LASCIATO FARE, PER ARRIVARE IMMEDIATAMENTE ANCHE ALLA CORTE COSTITUZIONALE ITALIANA SE NECESSARIO, PER TUTELARE I SACROSANTI DIRITTI A PARTIRE DAI CITTADINI ITALIANI CHE NON HANNO ALCUNA DIFESA NEMMENO DALLE LORO ISTITUZIONI REPUBBLICANE E DEMOCRATICHE.

VIA DALLE ISTITUZIONI GLI ANNUITORI DEI MASCALZONI.

PSP

   





 
« Ultima modifica: Maggio 02, 2020, 03:25:15 pm da Luigi Intorcia »
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 226
    • Mostra profilo
Re:MASCALZONI
« Risposta #1 il: Maggio 02, 2020, 03:36:33 pm »
non doveva essere il Codacons che difendeva i diritti dei cittadini, ma l'azione della vigilanza bancaria Italiana, che attraverso il governatore della suddetta banca d'Italia promuoveva attraverso la guardia di finanza a far recapitare immediatamente una procedura per manipolazione del mercato dei titoli del debito e imporre al FMI di perseguire penalmente gli autori, sotto pena di miliardari risarcimenti dei danni nelle sedi Americane ed Europee dove Fitch, ha osato perpretare un crimine a livello mondiale.
Sia l'Italia il primo stato al mondo capace di prendere per il bavero questi criminali e scaraventarli in un carcere e poi buttare la chiave.

Caro Presidente Conte, questo è quello che devi fare, non contare chiacchiere nelle dirette televisive, menando il can per l'aia nel mentre   chi ha il dovere di  controllare e vigilare  non fa assolutamente NIENTE!
E se non fa assolutamente niente, come il Codacons,  ha giustamente denunciato,  hai il DOVERE di cacciarli all'istante dalle istituzioni finanziarie italiane,  per mettere al posto di questi inetti  persone degne e all'altezza del compito che sono chiamati ad esercitare, perchè quelli che ci sono, la dignità e l'onore di rivestire cariche istituzionali,  non l'hanno mai più avuto davanti al loro spocchioso silenzio e al comportamento insulso di cui si sono resi protagonisti.
Si vergognassero.

 
« Ultima modifica: Maggio 02, 2020, 03:42:41 pm da Luigi Intorcia »
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
Re:MASCALZONI
« Risposta #2 il: Maggio 11, 2020, 02:28:38 pm »
In questi casi io sono molto pragmatico: l'agenzia di rating fa il suo lavoro, ovvero indica agli investitori la probabilità di poter riavere indietro i soldi prestati a uno Stato.
Bene, se la valutazione è alta ci saranno molti acquirenti disposti ad investire con tassi molto bassi.
Se la valutazione è bassa, al punto che si valuta improbabile la restituzione, ci saranno solo pochi investitori che rischieranno sapendo che potrebbero perdere tutto e per questo pretenderanno interessi molto alti.
La valutazione delle agenzie di rating è veritiera.
L'Italia, con tutti gli indicatori economici attuali, non può restituire il debito a meno di non suicidarsi economicamente (e ottenere comunque la stessa medesima conclusione di paese insolvente).
La palla sta ora nelle mani del governo italiano.
Le agenzie di rating si sono espresse e secondo loro un paese ragionevole nelle nostre condizioni non restituirà mai il debito ai propri creditori.
Ragionevolmente non massacrerà i propri cittadini portandoli alla miseria e alla fame, non farà chiudere tutte le fabbriche azzerando la produzione, non sequestrerà i conti bancari e i beni privati attraverso tasse patrimoniali, non svenderà i propri asset strategici, le infrastrutture essenziali e le opere d'arte a paesi esteri.
Semplicemente non restituirà il debito, lo dichiarerà insolvibile, fallirà e da lì ripartirà investendo su ciò che è rimasto, con o senza l'aiuto di partner europei o extraeuropei.
Qualche investitore però è temerario, ha tanti soldi e può permettersi di fare una scommessa: l'Italia e il suo governo si suicideranno.
Pagheranno il debito, nonostante il parere negativo delle agenzie di rating, e lo faranno con interessi molto alti.
Per chi investe il rischio è alto, ma se gli va bene vince alla lotteria.
Quel che non mi spiego sono gli italiani che tifano ancora per la restituzione del debito e darebbero tutto per onorarlo, quando anche le agenzie e tutto il mondo della finanza si è invece arreso all'idea che nessuno, sano di mente, lo farebbe.
Il mondo ci guarda, facciamogli capire che sappiamo quando dire basta.

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 226
    • Mostra profilo
Re:MASCALZONI
« Risposta #3 il: Maggio 16, 2020, 07:32:36 pm »
In questi casi io sono molto pragmatico: l'agenzia di rating fa il suo lavoro, ovvero indica agli investitori la probabilità di poter riavere indietro i soldi prestati a uno Stato.
Bene, se la valutazione è alta ci saranno molti acquirenti disposti ad investire con tassi molto bassi.
Se la valutazione è bassa, al punto che si valuta improbabile la restituzione, ci saranno solo pochi investitori che rischieranno sapendo che potrebbero perdere tutto e per questo pretenderanno interessi molto alti.
La valutazione delle agenzie di rating è veritiera.
L'Italia, con tutti gli indicatori economici attuali, non può restituire il debito a meno di non suicidarsi economicamente (e ottenere comunque la stessa medesima conclusione di paese insolvente).
La palla sta ora nelle mani del governo italiano.
Le agenzie di rating si sono espresse e secondo loro un paese ragionevole nelle nostre condizioni non restituirà mai il debito ai propri creditori.
Ragionevolmente non massacrerà i propri cittadini portandoli alla miseria e alla fame, non farà chiudere tutte le fabbriche azzerando la produzione, non sequestrerà i conti bancari e i beni privati attraverso tasse patrimoniali, non svenderà i propri asset strategici, le infrastrutture essenziali e le opere d'arte a paesi esteri.
Semplicemente non restituirà il debito, lo dichiarerà insolvibile, fallirà e da lì ripartirà investendo su ciò che è rimasto, con o senza l'aiuto di partner europei o extraeuropei.
Qualche investitore però è temerario, ha tanti soldi e può permettersi di fare una scommessa: l'Italia e il suo governo si suicideranno.
Pagheranno il debito, nonostante il parere negativo delle agenzie di rating, e lo faranno con interessi molto alti.
Per chi investe il rischio è alto, ma se gli va bene vince alla lotteria.
Quel che non mi spiego sono gli italiani che tifano ancora per la restituzione del debito e darebbero tutto per onorarlo, quando anche le agenzie e tutto il mondo della finanza si è invece arreso all'idea che nessuno, sano di mente, lo farebbe.
Il mondo ci guarda, facciamogli capire che sappiamo quando dire basta.

La prima parte della tua analisi è non corretta. Il debito italiano in mano straniera è poco superiore al 30%, poco meno di 600 miliardi di euro. Poco meno di 500 miliardi sono nella pancia della banca d'Italia. Non esiste che il 30% nella valutazione di rientro pesi molto di più del restante.  Inoltre i rimborsi sono programmati per frazioni di debito e non su tutto. Non solo, la quota interessi è strategica sul BTP ( perchè il btp ha la scadenza ultra annuale è ha cedole di interessi che possono viaggiare disgiuntamente dal titolo e per 'convenzione' [ci sarebbe da fare un discorso lunghissimo per decifrare il concetto della convenzione] sono soggetti a quotazione, minore o maggiore rispetto al valore iniziale di collocamento, cioè lo stato ci prova a tentare la quotazione al ribasso, per pagare meno interessi, ed essendo per questo motivo,  più rischiosi per collocarli, ovviamente ci paga di più all'emissione. In altri termini lo stato corre il rischio di fregare il risparmiatore, perchè in caso di ribasso dello spread  ci rimette la differenza sulla quotazione iniziale)   e non sul BOT ad esempio  con scadenza inferiore o entro l'anno e non ha quotazione perché quando sono emessi hanno già incorporata la quota interessi sempre al di sotto della parità ( sottoscrivo a 98 per ricevere 100 significa che 2% è la quota interessi ma è immediato).
Si conclude che è nella modalità di emissione della qualità dei titoli il problema ( se esiste.... e non esiste )  che assolutamente non ha nulla a che fare con la quantità da estinguere ciclicamente.
Chi fa i rating ha tremendi conflitti di interessi e non è assolutamente veritiero, anzi è un dato falso.
Il ragionamento è già stato sviluppato in un altro topic dove si descrive puntualmente e con dati effettivi dimostrati che  la modalità nella determinazione dei rating sono classificati come MERE OPINIONI.

Vogliamo far saltare una economia per le opinioni?
« Ultima modifica: Maggio 17, 2020, 12:03:58 pm da Luigi Intorcia »
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia

Antonietta Basile

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 276
    • Mostra profilo
Re:MASCALZONI
« Risposta #4 il: Maggio 17, 2020, 10:29:23 am »
Ragionevolmente non massacrerà i propri cittadini portandoli alla miseria e alla fame, non farà chiudere tutte le fabbriche azzerando la produzione, non sequestrerà i conti bancari e i beni privati attraverso tasse patrimoniali, non svenderà i propri asset strategici, le infrastrutture essenziali e le opere d'arte a paesi esteri.

Considerando i precedenti tra cui la Grecia ne dubito fortemente. Ormai c'è da aspettarsi di tutto!

Luigi Intorcia

  • Administrator
  • Full Member
  • *****
  • Post: 226
    • Mostra profilo
Re:MASCALZONI
« Risposta #5 il: Maggio 17, 2020, 12:23:59 pm »
in UE è passato il falso concetto che l'Italia sarebbe piena di debiti. E' completamente e totalmente falso. Il motivo? E' molto semplice: l'Italia non ha risorse energetiche, gli italiani se mettono un dito nel terreno, fanno un buco da cui non esce carbone, non esce ferro, non esce  petrolio e tanto meno gas, tanto meno altri minerali.
La dipendenza energetica e dei minerali, fa dipendere l'approvvigionamento, da altri stati e quando devono essere pagati chiedono moneta garantita. Teoricamente in dollari quando non ci stava l'Euro, potendo rifiutare le lire. Quindi la nazione doveva chiedere il cambio in dollari delle proprie lire per ricevere forniture energetiche. Andava tutto bene perchè anche se il saldo poteva essere negativo ( esportazioni minori delle importazioni, bilancia dei pagamenti  ) gli USA garantivano il cambio. Ma non la CEE( già era una fregatura prima della UE per interessi tedeschi, da qui fu creato lo sme. sistema monetario europeo,un accordo con cui era OBBLIGATORIO il cambio fra monete europee nello scambio( fisso )  di import export da e fra paesi della Europa.
Nei primi anni 90 già si notava che la Germania si comportava da stato canaglia, perchè non gradiva svalutazioni competitive della lira. Dal cassetto gli Italiani avevano sempre la differenza per compensare la svalutazione e questo ovviamente procurava danni al marco. Lo SME fu creato per imbrigliare la svalutazione competitiva fra monete. Ma questo valeva nello s.m.e. e non ne mercati mondiali valutari a qui la famosa fregatura di mister Soros che comprava sterline allo scoperto e  lire ad un valore diverso fra mercati americani ed europei <Nella storia economica dell'Europa, il mercoledì nero è il 16 settembre 1992 quando la lira italiana e la sterlina inglese furono costrette ad uscire dallo SME, in conseguenza di una speculazione finanziaria da cui ricavò profitto soprattutto il finanziere George Soros tramite il suo fondo Quantum . Soros vendette sterline allo scoperto per un equivalente di più di 10 miliardi di dollari e causò una perdita di valore della lira sul dollaro del 30%, guadagnando una cifra stimata attorno agli 1,1 miliardi di dollari.> per chi vuole approfondire e comprendere il meccanismo della fregatura leggere qui: https://it.wikipedia.org/wiki/Mercoled%C3%AC_nero

cioè questo bastardo senza colpo ferire incasso 1.1. miliardi in dollari sulla lira in meno di 24 ore perchè pagò il rimborso dello scoperto al 30 percento in meno rispetto al dollaro sulle sterline. La differenza in the pocket.
Ma gli statisti dell'epoca erano statisti, questi sono dei pidocchiosi.

Quindi prima delle UE la speculazione era monetaria ( e andava benissimo all'Italia arrivata alla 4 potenza mondiale ), oggi è FINANZIARIA GLOBALE ( declassando l'economia italiana che avrebbe il debito pubblico, quando invece è la potenza principale della sua finanza e  in questo lercio sistema,  l'Italia è stata fatta  diventare una nazione apparentemente povera attraverso il  killer europeo che è  la Germania, che ovviamente ha tutto l'interesse a depotenziare l'economia italiana, costringendola ad usare EURO sopravvalutatissimo contro il dollaro. Da questo deriva  la non competitività sui prezzi dei prodotti italiani su mercati globali a vantaggio dei prodotti tedeschi), ma sono concetti  molto complessi oltre che completamente e totalmente diversi.
« Ultima modifica: Maggio 17, 2020, 12:40:21 pm da Luigi Intorcia »
cari amici, questo è un forum di Sovranità Popolare, se ti vuoi iscrivere, segui le istruzioni, se  ci mettiamo la faccia, metticela anche te! Non potranno essere iscritti anonimi con login non riconoscibili associate a mail incerte
segui a questo link  https://sovranitapopolare.net
Luigi Intorcia