Autore Topic: Cosa ci insegna la storia:  (Letto 344 volte)

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 281
    • Mostra profilo
Cosa ci insegna la storia:
« il: Dicembre 04, 2020, 10:08:39 am »
Sarò breve,
non ho studiato alle grandi scuole di economia e quindi non capisco la seguente situazione:

Mario è uno spendaccione a cui piace la bella vita.
Mario chiede sempre dei prestiti di denaro a Italo che glie li concede senza troppe condizioni.
Il debito diventa molto grande col tempo e Mario comincia a preoccuparsi che Italo glie lo possa chiedere indietro.
Arriva una terza persona amica dei due, Adolfo, che convince Mario e Italo a scambiare tutti i loro soldi con degli euro.
Badate bene che Adolfo non regala niente a nessuno, per ogni euro si fa pagare un giusto compenso in lire.
Quando Mario e Italo hanno cambiato tutte le loro lire in euro succede la seguente cosa:
1) Il debito di Mario rimane del tutto invariato.
2) Per qualche motivo che non conosco il credito di Italo si trasferisce ad Adolfo.
3) Adolfo fa capire ai due che rivuole indietro i "suoi" soldi, e se non sarà Mario a pagarli dovrà garantire Italo.
4) Adolfo non presta più soldi a Mario ma solo a Italo che poi li presta a Mario.

Ecco, qualcuno mi spiega il motivo per cui il credito di Italo (molto ricco) è diventato improvvisamente il credito di Adolfo?
Una persona ricca che ha sempre prestato soldi a tutti si ritrova da un giorno all'altro a dover ripagare il proprio credito a un soggetto che fino al giorno prima non aveva nulla a che fare con quel credito/debito tra Italo e Mario.
Ricordiamoci che Adolfo non ha comprato quel debito: ogni euro è stato pagato il suo valore corrispettivo in lire.

L'unica spiegazione che mi viene in mente è che Italo e Mario usano gli euro di Adolfo per le spese quotidiane, per far girare l'economia e gli ospedali assieme a tutti gli altri servizi pubblici, ma per farlo devono continuamente chiederne di nuovi in prestito ad Adolfo.

Adolfo invece per queste spese usa i suoi euro e non le nostre lire che ci ha comprato.
Quelle le sta usando per acquisire le proprietà di Italo e Mario.

In questo caso però avrei sbagliato di brutto a valutare la situazione di Debito/Credito tra Italo e Mario e in realtà era Italo ad avere un debito con Mario.
Le lire erano solo dei certificati "pagherò a vista al portatore di questo credito" con cui era Italo ad impegnarsi a ripagare un debito.

In questo caso, cedendo il suo credito, Mario ha fatto indebitare Italo con Adolfo ottenendone in cambio un altro credito con Adolfo.
Ma Adolfo non ha mai ammesso di avere un debito con noi, ce lo nasconde, e quindi in questo secondo caso è un truffatore.