Autore Topic: Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa  (Letto 1914 volte)

Orazio di Bella

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 68
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #15 il: Giugno 19, 2021, 04:22:00 pm »
Bruno,
chi controlla tutto deve "sloggiare"! Non è affatto necessario eliminazione fisica, ed è impossibile attuarla (troppo complicato!).

Per sloggiare, devi sapere quali carte legali produrre. E tu non lo sai. Ma fino ad adesso non fai domande! (E neppure i pochi altri che seguono la discussione, che coinvolge loro molto più di te, perché tu almeno ti presti al dialogo (non è un dibattito!), mentre loro fanno finta di non essersi resi conto, che qualcuno presenta argomenti che contraddicono le loro certezze (sulle quali pensano di costruire).

Se esiste un documento dove tuo padre e tua madre nominavano un procuratore per la gestione del patrimonio familiare, e il gestore ha svenduto tutto e fatto debiti che gravano su di te,
nel momento in vui arriva qualcuno che ti dice, che il documento col quale hanno fatto la nomina contiene un errore formale, e la nomina si può impugnare e invalidare, e quindi puoi farti risarcire ... tu cosa fai?
Vedi di arrangiarti alla meglio con i debiti, o come minimo analizzi la possibilità di impugnare la consegna di potere e chiedere risarcimenti?

PERCHÉ a voi ve ne fotte di poter provare, che sin dalla Costituzione è tutto stato una truffa al popolo, e il popolo non deve assolutamente niente. Deve solo vedere di recuperare!

Vale per l'italia, e vale per il resto del mondo!

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #16 il: Giugno 19, 2021, 09:39:24 pm »
Credo che possiamo tirare una prima somma di questo dialogo.
Come per gli altri anche la delega al nostro partito conterrebbe lo stesso errore formale, ergo come partito siamo impossibilitati ad agire per correggere questo errore.
Qui sta il paradosso e qui sta il limite.
Qui noi stiamo portando avanti un progetto di partito politico.
Se leggi altri topic è stata anche avanzata l'ipotesi di una associazione in stile comitato per attuare cambiamenti (principalmente a livello economico) associando l'intera popolazione.
Vorrei fare questo, quello, e mille altre cose.
Ma già a seguire la strada più battuta sembra di dover scalare una vetta impossibile.
Credo che tutto quel che si possa fare a livello di partito è non opporsi al popolo.
Se il popolo insorge, se si coalizza in un comitato, se fa una qualunque cosa sensata per levarsi da questo pantano non saremo certo noi a fermarlo o castigarlo.
Gli attuali partiti sono diventati i cani da guardia del potere.
Devono avere il consenso a tutti i costi e poi lo usano per bloccare tutto.
Forse stiamo facendo una cosa piccola.
Certamente non potremo essere noi a risolvere ogni problema.
Facci fare questa cosa piccina e poi magari prendiamo coraggio per fare qualcosa di più rivoluzionario.

Orazio di Bella

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 68
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #17 il: Giugno 19, 2021, 11:20:36 pm »
La questione é esattamente il contrario di quanto dici tu:
Io non invito affatto a fare la "cosa grande"!
Fare un partito è la cosa grande!

Io invito a fare il minimo necessario, ma con la mira al punto debole del sistema!
Si va solo per due cose: 1) Legge elettorale corretta e subito al voto. 2) Usare i media e il tempo pubblico per spiegare come mai il popolo non ha mai comandato, che era proprio lo scopo della truffa etichettata democrazia, dove sta il trucco, e come risolverlo.

Il modo formale, per partecipare a elezioni che non sono valide ... è facendosi firmare il mandato da ogni ielettore.
Il comitato si fa, per evitare di usare la forma partito o movimento, e prefrire la forma orizzontale (che si può anche mantenere, perché lo scopo è di far crescere i comitati e formare una assemblea civica!
L'assemblea civica nell'organigramma della democrazia rappresentativa è quella che sta in testa alla piramide (nazionale). Al disotto di essa stanno i tre poteri indipendenti tra di loro, e in un certo modo dipendenti dall'assemblea civica. (Immaginare la sovranità del popolo con uno schema diverso è probabilmente folle!)

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #18 il: Giugno 21, 2021, 01:37:45 pm »
2) La democrazia si concretizza con la possibilità di eliminare fisicamente chi comanda il popolo.

in che senso??
L'ho scritto volutamente in forma provocatoria perché ovunque non vi sia un ordinamento che lo prevede si è sempre provveduto ad una eliminazione personale.
Quanti Re dell'antica Roma sono stati "eliminati" da varie cospirazioni?
E quando la Francia o gli USA mandano le loro forze speciali a "eliminare" scomodi dittatori come Gheddafi o Saddam gli facciamo tutti un plauso per aver difeso la democrazia.
E' ovvio che così è una azione brutale e per questo motivo il popolo dovrebbe sempre avere una procedura facilmente attuabile per "eliminare" non la persona fisica ma la carica istituzionale che si vuole sostituire.
Senza sentirsi dire "adesso non si può" o dover passare da un parlamento ormai corrotto.
Tipo un pulsante che lo schiacci e destituisci il presidente della repubblica, il presidente del consiglio, sfiduci il parlamento o il singolo parlamentare, ecc.
Un meccanismo che abbia sul piano politico la stessa efficacia di una eliminazione personale e di conseguenza lo stesso potere deterrente contro i malfattori.

Orazio di Bella

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 68
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #19 il: Giugno 22, 2021, 04:37:12 am »
La mia proposta di legge elettorale prevede una specie di "eliminazione" ... temporanea (per una legislazione), ma anche una eliminazione a lungo termine (sospensione dei diritti civici).

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #20 il: Giugno 24, 2021, 10:40:21 am »
La mia proposta di legge elettorale prevede una specie di "eliminazione" ... temporanea (per una legislazione), ma anche una eliminazione a lungo termine (sospensione dei diritti civici).
Una scelta che condivido, va però garantito questo potere di controllo al popolo che deve poterlo esercitare liberamente, senza condizionamenti e in modo pienamente consapevole e informato.

Orazio di Bella

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 68
    • Mostra profilo
Re:Elezioni, interferenze esterne e manipolazione di massa
« Risposta #21 il: Giugno 24, 2021, 09:56:07 pm »
La democrazia rappresentativa pura al 100%, cioè dove i rappresentanti decidono su tutto, è impossibile, perché diverse volte i rappresentanti dovranno votare (e peggio ancora proporre) in una situazione di conflitto di interesse.

L'esempio più banale è la loro compensazione, quello più grave è la legge elettorale.

Quindi è ovvio, che la struttura attuale è inaccettabile, e l'organigramma istituzionale non è corretto.

Se vuoi fare la democrazia rappresentativa, probabilmente moltissime cose funzionerebbero come le immagini tu ... e in più hai tutte le ragioni possibili per condannare l'inganno rifilato a tante generazioni anteriori, e in modo più che credibile e comprensibile spiegare, perché il debito pubblico non è un problema dei popoli, ma dei banchieri e politici che lo hanno prodotto!