Autore Topic: La Repubblica Italiana  (Letto 287 volte)

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
La Repubblica Italiana
« il: Giugno 02, 2021, 03:41:29 pm »
Per capire bene cosa sia una repubblica partiamo col definire cosa NON è.
La Repubbica è l'alternativa a un Re, a un Tiranno o altri soggetti che hanno il potere assoluto e rappresentano fisicamente uno Stato o una Nazione.
La Repubblica è il soggetto giuridico in cui è possibile identificare il "padrone" di uno Stato.
Se si vuole eliminare la figura del Re, del tiranno, dell'aristocrazia, di massonerie e multinazionali o anche dell'UE è necessario affidare il potere a una Repubblica.
Se sorretta dalla fiducia del popolo la Repubblica può addirittura rappresentare il popolo ed esercitare in sua vece la sovranità (poiché ha ricevuto da questo l'onere di rappresentarlo attraverso il parlamento direttamente eletto).
Quindi bisogna immaginare un soggetto giuridico che non sia una persona o un gruppo di persone ma svolge esattamente la funzione di detenere il potere assoluto.
Ecco cosa è la Repubblica.
La Repubblica possiede ogni cosa.
E' il soggetto formalmente titolare del pieno potere in Italia.
Ad esempio il parlamento della Repubblica ha il compito di governarla attraverso le leggi e l'esecutivo, Il presidente della repubblica ha il compito di rappresentarla, ecc..
Non stiamo parlando solo di beni pubblici ma anche di organi e di ruoli istituzionali.
Anche la proprietà privata non esiste di fronte alla Repubblica se non grazie alle leggi della Repubblica stessa, che a partire dalla costituzione specificano come il potere della repubblica viene esercitato.
Ogni cosa in Italia è della Repubblica.
In nome della Repubblica possono anche espropiare casa tua.
In nome della Repubblica possono condannare una persona e togliergli la libertà.
Per questo la Repubblica non può essere mai riconducibile a una sola persona o a un gruppo di persone ma solo all'intero Popolo italiano.
Nulla può essere fatto dal presidente del consiglio o altro comitato che non sia un organo della Repubblica abilitato dalla Costituzione ad agire in nome di essa.
Ogni singolo cittadino appartiene alla repubblica, per quanto sia brutto pensarlo, e quindi deve rispettare le leggi e le istituzioni della Repubblica stessa.
L'unica eccezione, il solo soggetto superiore alla Repubblica è il popolo unito.
Di fatto è la repubblica del popolo e non il popolo della repubblica.
Quindi escludendo il popolo unito:
- chi attacca la Costituzione della Repubblica, il parlamento della Repubblica o altra istituzione della Repubblica è un eversivo.
- chi storpia a proprio favore il ruolo di Presidente della repubblica o tenta di scavalcare il Parlamento della Repubblica o qualunque altra istituzione/organo della Repubblica è un infame traditore.
- chi dall'estero tenta di appropriarsi dei beni della Repubblica è un nemico del Popolo e della Patria.
- chi non rispetta la Costituzione e le Leggi della repubblica è un delinquente.
- chi inganna il popolo per controllare attraverso l'opinione pubblica la Repubblica è un pericoloso criminale.

La Repubblica non è una persona fisica e non si può proteggere da sola: deve essere il popolo a difenderla, cosciente del fatto che la Repubblica va difesa e rispettata ogni giorno, poiché l'alternativa alla Repubblica è essere sudditi di qualcuno.

Antonietta Basile

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 276
    • Mostra profilo
Re:La Repubblica Italiana
« Risposta #1 il: Giugno 11, 2021, 02:34:28 pm »
Peccato che essa giuridicamente non esiste, come spiegato in questo libro:

https://www.amazon.it/Repubblica-mai-nata-Loris-Palmerini/dp/1291197575

che non ho letto, ma ho letto un articolo che ne spiegava i punti salienti.

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
Re:La Repubblica Italiana
« Risposta #2 il: Giugno 11, 2021, 08:02:15 pm »
Non ne sono affatto convinto:
Giuridico significa che è pertinente o riconducibile al diritto ( norma g. ; ordinamento g. ) o fondato, riconosciuto o tutelato nell'ambito del diritto ( fatto g. ; negozio g. ).
Come potrebbe un giudice sentenziare in nome della Repubblica se essa non fosse riconosciuta dal diritto?
La Costituzione è la fonte primaria del diritto in Italia e la costituzione riconosce la Repubblica e la identifica con l'Italia stessa.
Ovviamente si può immaginare che come il Sire onnipotente a capo delle monarchie assolute la repubblica non sia soggetta al diritto anche se è ordinata secondo quanto prescritto dalla costituzione.
Anche il popolo unito non può essere considerato obbligato a seguire le leggi, ma nei fatti entrambi questi soggetti cooperano e le seguono perseguendo l'obiettivo del bene comune.

Antonietta Basile

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 276
    • Mostra profilo
Re:La Repubblica Italiana
« Risposta #3 il: Giugno 12, 2021, 06:19:55 pm »
Probabilmente non ho utilizzato il termine corretto, comunque nell'articolo che ho letto spiegava che il referendum non è valido in quanto non furono rispettate tutte le condizioni necessarie.

BrunoAlessandroBertini

  • Iscritti
  • Sr. Member
  • *
  • Post: 332
    • Mostra profilo
Re:La Repubblica Italiana
« Risposta #4 il: Giugno 13, 2021, 08:47:58 pm »
Sono fermamente convinto che il referendum certifica la volontà del popolo.
Se al popolo va bene che l'Italia sia una Repubblica non contano i tecnicismi.
La decisione del referendum è stata accettata dal popolo e si è consolidata nel tempo.
Se un domani il popolo vorrà nuovamente la monarchia costituzionale o altro il referendum servirà solo a certificare questa scelta.
Non permettiamo che regole e regolette imbriglino la sovranità.
Sono certamente importanti ma non possono competere.