Post recenti

Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10
11
Discussioni generali / LE PREMESSE ERRONEE DEL CRISTIANESIMO
« Ultimo post da Orazio di Bella il Giugno 19, 2021, 08:52:37 pm »
Cosa c'entra il Cristianesimo (e le religioni monoteiste) con la sovranità popolare?
Non c'entra per niente!

Ma serve bene come esempio per illustrare cosa vuol dire pensare dentro di un paradigma, e poter uscire dal paradigma e osservare e analizzare da fuori.

Il Cristianesimo fa uso di diversi assiomi "ragionati", cioè parzialmente sostenuti con argomenti (o tentativi di argomenti)  logici.
Qui faccio una selezioni di alcuni di quelli che mi interessan nella linea di dimostrazione ... che sono sbagliati!

1) I testi sacri, cioè l'insieme di Scritture chiamato la "Bibbia", è parola se non dettata, almeno "ispirata" da dio. Quello che c'è scritto li, è quello che dio volle comunicare all'umanità!
1a) La deduzione è, che se è una comunicazione "pilotata", non può contenere errori madornali sulla realtà (scientifica).
2) Il messaggio o "vangelo" del libro sarebbe, che dio creò una coppia, alla quale "dovette" ritirare diverse "possibilità" o "prospettive" per la loro mancata sottomissione alla sua guida. O detto in modo molto diplomatico, essi si "sottrassero" alla sua guida, e presero il sentiero che porta al burrone.
Per "riparare" la deviazione della prima coppia, dio incamminò come soluzione la venuta del figlio celeste, che per riscattare il mondo dovette morire "in sacrificio" e "controbilanciare" il peccato "originale", dando la sua vita perfetta sul lato opposto della bilancia.

Questa "raffigurazione" non è mia. È dell'apostolo Paolo (non menzioniamo che eventualmente il personaggio non esistette davvero!) nella lettera ai Romani. E la spiegazione logica offerta non è la mia, ma quella che tante chiese cristiane messe assieme in riunione accetterebbero come descrizione del messaggio biblico.

Tutta questa solfa purtroppo non ha solo buche, ma non ha neanche capo.
Nel senso che la "capa" che aveva ... è crollata!

Siccome non siamo in un salotto di teologi, tocco solo la parte essenziale (ma i buchi logici sono tanti!).
Vi faccio notare, che secondo Paolo, il peccato venne nel mondo per mezzo di un uomo, Adamo. E che lo "toglie" un altro uomo, Gesù!
Il fatto che questa sia la definizione formale da 1800 o più anni, mette in letargo la gente, che non nota, che è alla donna che viene attribuito la cagnata, di aver indotto Adamo a peccare (quindi secondo la teologia Paolina, Eva sicuramente non è esonerata. È "stronza" perché ha convinto il marito a peccare, ma "il peccato" originale ... lo ha commesso Adamo! E non Eva!
E quindi per uguagliarlo ... bastava un solo uomo (Gesù), e non un uomo e una donna celesti!

Il problema che avete è che siete al difuori di un paradigma che vigeva al tempo di Paolo, degli scrittori antichi, e della Chiesa cristiana che ha sviluppato la logica del sacrificio di riscatto.
Dietro tutta questo ragionamento c'è una "verità" "della natura" ... di quei tempi.
Ed è una verità, della quale circa 200 anni fa si è cominciato a intuire che fosse madornalmente sbagliata, e 170 anni fa si fornirono prove statistiche, che era certamente e assolutamente sbagliata. Poi ... in tempi meno remoti arrivarono gli studi scientifici e ormai nessuno ha più dubbi al riguardo!

Quale era la verità antica?
Quella che menziona e spiega Aristotele:
La riproduzione umana è uguale alla semina di un seme: L'uomo apporta il seme (il materiale genetico al 100%), la donna "ospita" e nutre il seme!
Eccovi la ragione, per la quale l'eredità si faceva in via maschile! Perchè la scienza aveva detto, che la donna non trasmette geni alla prole e il sangue di una famiglia (le caratteristiche genetiche) si preserva solo tramite gli spermatozoi.
Di conseguenza, il peccato o il danno genetico alla progenie si deve ad Adamo (castigo per il suo peccato!) e la riparazione ha bisogno solo della vita di un maschio senza tale danno (occhio per occhio, dente per dente - e comunque il dio punisce tutta la progenie per i peccati del genitore!)

Cosa vuol dire?
Che IL DIO delle tre religioni monoteiste ha costruito tutto il suo operato e le sue leggi sulla conoscenza sbagliata sulla riproduzione umana! Cioè il Creatore monoteista non sapeva, che aveva fatto cromosomi, e che c'è un miscuglio di cromosomi di uomo e donna quando si forma una nuova vita!

Questa spiegazione non la avete mai sentita prima. Infatti ... è mia. E la ha approvata e confermata un teologo di primo rango (deceduto due anni fa).
Ma non avete bisogno di teologi per riconoscere, che anche la Bibbia è fondata sul diritto maschile e la donna appartiene a una categoria diversa per una questione ... di differenza naturale.

DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA

La parte fatta coscientemente e in malafede:
Al momento della costruzione della democrazia americana, circolava da decenni liberamente l'opera di Montesquieu che diceva chiaramente, che i tre poteri devono essere INDIpendenti. Cioè nessuno doveva dipendere dall'altro.
Invece li fecero INTERdipendenti!

Sapevano perfettamente, che il potere "emana" dal popolo, e per questo almeno formalmente "l'investitura" o la nomina di ciascuno dei tre poteri doveva scaturire da una azione distinta per ogni potere da parte del popolo. Invece ... il giudiziario "sorge" senza scelta del popolo, e negli USA il presidente nomina i giudici della corte suprema (lo volete più chiaro di così, che la costruzione è inficiata, e volutamente è un inghippo di Casta?)

La parte dove sicuramente c'era malafede, ma FORSE non c'era l'intendimento tecnico del perché:
Le elezioni si fanno per avere un atto solenne col quale i cittadini capiscono e accettano, che il potere lo esercitano "altri"! Quello è lo scopo voluto. Non era invece l'obbiettivo, di trovare un processo che garantisse l'esercizio di potere e autodeterminazione del popolo, e la garanzia, che persone elette avessero un vincolo verso l'elettorato e non potessero offrirsi o essere 'reclutate" da altri poteri.
Il trucco con le elezioni è, che per essere democratiche, il conteggio dei voti e la divisione di seggi si deve fare in modo diverso.
E l'unica volta che un popolo lo fece bene ... gli arrivò Hitler, e cambió il processo elettorale, per farlo come aveva escogitato la élite americana secoli prima!

Ci troviamo quindi nel paradigma, che
- la democrazia rappresentativa esiste realmente in dozzine di paesi, e da decenni, e la vediamo male perché si è logorata (BALLE!!!)
- lo scheletro del sistema nazionale va piuttosto bene e funziona in modo democratico
- c'è l'equilibrio corretto tra i poteri (falso!!!)
- con le elezioni si sceglie (ultrafalso!)
- è tutto legittimo (INVECE NO!)

Se saltate questi punti, e passate "all'azione", in realtà mantenete in vita il sistema!
12
SIAMO NATI IN CATTIVITÀ

Hai riflettuto sulle implicazioni che avrebbe, se davvero fossimo nati in cattività, quando in realtà abbiamo titolo (possedimento) di libertà e sovranità?
Se si riuscisse a provare, che siamo lungi da libertà e sovranità, mostrando in quali nodi dell'ordinamento legale ci sono procedimenti, strutture o regole illegali, è realtà, che tutti gli atti compiuti a nome di chi è stato schiavo e non doveva esserlo sono nulli ... e i danni sono risarcibili?

Si o No? E perché No?
E se ci sono cose sicuramente di traverso nell'ordinamento, perché vorreste lasciarle stare come sono, e invece dedicarvi alla gestione, o alla lotta per opporsi al sistema, ma non alla reclamazione, che è un atto giuridicamente più pesante?
13
Bruno,
chi controlla tutto deve "sloggiare"! Non è affatto necessario eliminazione fisica, ed è impossibile attuarla (troppo complicato!).

Per sloggiare, devi sapere quali carte legali produrre. E tu non lo sai. Ma fino ad adesso non fai domande! (E neppure i pochi altri che seguono la discussione, che coinvolge loro molto più di te, perché tu almeno ti presti al dialogo (non è un dibattito!), mentre loro fanno finta di non essersi resi conto, che qualcuno presenta argomenti che contraddicono le loro certezze (sulle quali pensano di costruire).

Se esiste un documento dove tuo padre e tua madre nominavano un procuratore per la gestione del patrimonio familiare, e il gestore ha svenduto tutto e fatto debiti che gravano su di te,
nel momento in vui arriva qualcuno che ti dice, che il documento col quale hanno fatto la nomina contiene un errore formale, e la nomina si può impugnare e invalidare, e quindi puoi farti risarcire ... tu cosa fai?
Vedi di arrangiarti alla meglio con i debiti, o come minimo analizzi la possibilità di impugnare la consegna di potere e chiedere risarcimenti?

PERCHÉ a voi ve ne fotte di poter provare, che sin dalla Costituzione è tutto stato una truffa al popolo, e il popolo non deve assolutamente niente. Deve solo vedere di recuperare!

Vale per l'italia, e vale per il resto del mondo!
14
Bruno, se qualcosa non va bene, e tu lo sai, ma altri evidentemente non lo capiscono appieno, cosa fai?
Hai due possibilità: Lasci stare, o insisti.
Se lasci stare, vuol dire che lasci a se stesse le persone che non capiscono.

Quando tu annuisci dopo che affermo, che la democrazia rappresentativa non è mai stata fatta (è invece stato creato uno specchietto per le allodole, spacciato per democrazia rappresentativa), e non ti soffermi sulla "rivelazione" (o sbaglio, oppure ho ragione. Se ho ragione, la questione è importantissima, e non sta affatto bene sorvolare!), ma tiri dritto per dove andavi ...

... mi permetti di dirti che sei in trance? (E non ti preoccupare! Non sei solo tu. Tutti si comportano allo stesso modo!).
io ho una infarinatura di psicologia e ipnosi. Il fenomeno non è una distrazione dovuta a abitudine. Mi sembra corrispondere più a una specie di vaccinazione protettiva.
E anche qui so di cosa parlo, perché ero un fondamentalista cristiano. Le incongruenze le vedevo e capivo da anni, ma i dubbi mi sono venuti molto molto tardi. In tutti quegli anni "difendevo" e "razionalizzavo" quello che ora so essere abbaglio fondato su testi interpretati molto male.
Arrivavo a fare ragionamenti teorici davvero assurdi, pur di difendere l'interpretazione che faceva la mia setta.

Quindi ripeto: Esiste un paradigma vigente assoluto sulla democrazia, ma potrebbe semplicemente essere un paradigma "medievale", e la verità è semplice: Non hanno mai voluto dare il potere al popolo, e hanno allestito le elezioni in modo tale, da assicurarsi che il popolo NON possa mai essere sovrano!

Quindi ti chiedo: Voi cosa pensate di fare rispetto al processo elettorale? Volete correggere la legge elettorale? E come? E lo capite almeno, che elezioni fatte con legge elettorale non democratica non sono valide?
E lo capite, che se non sono mai state valide, le obbligazioni imposte al popolo italiano sono illegittime! Niente debito, niente obbligo a trattati internazionali!

È molto strano che preferite buttarvi alla cieca in una mischia dove combattono poteri forti, invece di drizzare le orecchie quando qualcuno vi dice, che la prova di forza è un dispendio inutile di forza ed è improbabile riuscire a vincere, e che la "lotta" è vinta in partenza, e si tratta solo di tirar fuori le carte legali per invitare gli abusivi a sloggiare.

15
Discussioni generali / Re:Diritto alla casa
« Ultimo post da Antonietta Basile il Giugno 19, 2021, 03:41:47 pm »
17
Discussioni generali / Re:ATTIVISMO SI, MA CON LE IDEE CHIARE
« Ultimo post da Orazio di Bella il Giugno 19, 2021, 03:22:17 pm »
Caro Bruno,

se leggi il volumone di Bertrand Russell sulla filosofia occidentale, ti rendi conto che anche quando qualcuno te lo spiega in modo comprensibile, è abbastanza complicato capire un paradigma "diverso". Ti ci devi cimentare seriamente.

Il paradigma vigente è, che gli americani hanno per primi attuato la democrazia rappresentativa (come federazione), e che attualmente ci sono una ventina di democrazia "piene" o vere, una trentina di democrazie "zoppe", e una quarantina di democrazie piuttosto false, ma che usano la stessa etichetta.

Io ti ho detto che ti provo, che non esiste nessuna democrazia. Neanche i Norvegesi hanno una democrazia.
E ho anche menzionato, che una democrazia ha una legge elettorale formulata in un particolare modo, e ha i tre poteri organizzati con un organigramma specifico.
E tutto questo nel mondo non avviene.

Ho anteriormente sottolineato, che agire sul metalivello impone muoversi con precauzioni particolari se si partecipa a elezioni.
O detto esplicitamente: Se come dici tu volete scegliere e eleggere candidati per partecipare all'attività parlamentare o anche governare ... siete su un "Holzweg" (i tedeschi definiscono "sentiero di legno" un percorso sbagliato!).
È incongruente definire sbagliato il sistema, e non capire che fare i parlamentari o governanti in quel sistema non si può.
E non è neppure corretto, che introducendo una moneta nazionale si cambia il sistema.

Siccome non mi aspetto che tu capisca da poche frasi riassuntive che faccio, ti descrivo (senza spiegazioni), come si dovrebe agire:
1) Vabbene la campagna "elettorale", ma con particolari temi e toni, e evitando programmi!
2) Vabbene i candidati. Ma non proporranno leggi (solo pochissime definite prima delle elezioni), e non parteciperanno a nessuna attività parlamentare. Si limiteranno a condannare le istituzioni attuali e spiegare perché usurpano e sono illegali, e perché i mandati non sono validi (si deve quindi corregger la legge elettorale e votare di nuovo!).
3) Siccome i mandati non sono validi, non sono validi neppure quelli dei vostri eletti. Per cui è necessaria una azione estesa nazionale di sottoscrizione personale di un mandato diretto ad opera di ogni elettore. Il mandato deriva dalla somma di sottoscrizioni esplicite nazionali, non dall'elezione (anche se visibilmente si partecipa a quella, e si accettano i numeri del conteggio!)
4) Invece di formare un partito o un movimento, sarebbe più congruente formare un "comitato", che permette un ordinamento orizzontale.

PS. Come candidato non credo di servirvi. Se non mi capite e non vi interessa capirmi, non sono di nessuna utilità.
19
Discussioni generali / Re:Robotica, intelligenza artificiale e tecnologia
« Ultimo post da Antonietta Basile il Giugno 19, 2021, 12:26:20 pm »
ilsole24ore.com/art/non-dobbiamo-avere-paura-eccezionalita-AEekuEK?utm_source=Facebook&utm_medium=cpc&utm_campaign=Facebook_amplify_Invesco2&fbclid=IwAR0I5sJJmkxWBGf5M9ueWu_EABqxUXbJ3NPOrFAQGQTstL-Me3jSwVvf-TE
20
2) La democrazia si concretizza con la possibilità di eliminare fisicamente chi comanda il popolo.

in che senso??
Pagine: 1 [2] 3 4 ... 10